Home » Trucchetti » Coltiva pomodori e patate sulla stessa pianta

Coltiva pomodori e patate sulla stessa pianta

Da

Ci sono delle persone che, quando decidono di cimentarsi in attività come il giardinaggio, tendono a sperimentare nuovi metodi di coltivazione.

Questo è il caso, ad esempio, di un uomo che ha deciso di pubblicare un video sul suo canale YouTube, @TheKiwiGrower, dove spiega come ha pensato di far crescere contemporaneamente patate e pomodori, innestando le due piante.

credit by Youtube/TheKiwiGrower

Come spiega lui stesso, ha pensato che potesse risultare divertente procedere con questo esperimento così da comprendere se era possibile creare una pianta che producesse patate in basso e pomodori in alto.

L’innesto e la coltivazione della pianta in questione è avvenuta durante le stagioni più calde, quindi primavera ed estate; ma andiamo a scoprire come ha fatto l’uomo a realizzare questo particolare innesto e come è avvenuta la crescita delle piante.

credit by Youtube/TheKiwiGrower

Pomodori e patate sulla stessa pianta?

La prima cosa da fare è quella di prelevare i semi dai pomodori e posizionarle all’interno dei vasi per fare in modo che, nel corso di alcune settimane, possano spuntare le piantine.

Poco dopo ha iniziato anche la coltivazione delle patate, scegliendo per loro una miscela di terriccio e compost, così da ottenere un risultato migliore e più veloce.

credit by Youtube/TheKiwiGrower

Dopo circa due settimane entrambe le piante sono pronte per essere innestate tra loro. Quando si effettua questo procedimento è importante che gli strumenti utilizzati siano ben puliti così da evitare qualsiasi problema.

LEGGI ANCHE  Un metodo semplice e rapido per pulire i vetri con l’aceto

Ha così prelevato le talee dai pomodori, cercando di selezionare degli steli che, più o meno, avessero la stessa dimensione di quelli delle patate.

credit by Youtube/TheKiwiGrower

Ha rimosso le foglie e i germogli in eccesso nella parte inferiore delle talee ed ha reciso gli steli dei pomodori realizzando due tagli obliqui e un taglio centrale nello stelo della pianta della patata, in modo tale da farli combaciare perfettamente.

Una volta inserita la talea, ha richiuso il tutto utilizzando della semplice pellicola trasparente da cucina.

credit by Youtube/TheKiwiGrower

Giunto a questo punto, ha posizionato le piante in un luogo chiuso per circa una settimana, coprendole con delle buste di plastica e innaffiandole due volte al giorno in modo da aumentare il livello di umidità.

Trascorsa la prima settimana, ha rimosso le buste di plastica e li ha lasciati al coperto per altri sei giorni prima di travasarli in vasi più capienti, in modo tale da dargli la possibilità di crescere più rigogliosi.

credit by Youtube/TheKiwiGrower

Dopo circa un mese dall’innesto ha potuto iniziare a raccogliere i suoi primi pomodori, che hanno continuato a crescere e dopo circa 70 giorni, una volta che i frutti erano terminati, ha controllato lo stato delle patate, notando che erano cresciute davvero bene sotto il terreno.

Certamente non si tratta di un procedimento veloce, ma che comunque offre un risultato estremamente soddisfacente.

LEGGI ANCHE  Il segreto di quale marca di moka comprare, mai stato così buono!
Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

Potrebbero interessarti…

Le informazioni proposte all’interno del sito rimediincasa.com non costituiscono, in alcun modo, una consultazione medica, una visita o una diagnosi di uno specialista. Le informazioni fornite su sito internet si prefiggono l’obiettivo di integrare e mai sostituire le informazioni che gli specialisti possono dare. I prodotti, i rimedi ed i trucchetti forniti sono a scopo informativo e in nessun modo è possibile garantire dei risultati certi, qualsiasi rimedio citato varia in base alle diverse situazioni.