Hai una vecchia moka e non sai dove buttarla? Attenzione perché non va nell’indifferenziato

La raccolta differenziata è una procedura di smaltimento dei rifiuti che ormai da tempo fa parte della nostra routine di vita. Questo meccanismo dovrebbe aiutare le apposite società che si occupano della raccolta dei rifiuti a seguire un programma di riciclaggio efficace, e aiutare a tutelare meglio l’ambiente che ci circonda.

In principio non è stato facile riuscire ad adeguarsi ai giusti comportamenti da eseguire e tutt’ora ci sono delle persone che hanno delle serie difficoltà a comprendere in che modo smaltire determinati prodotti.

pizza boxes stack isolated on white 2021 08 26 16 56 58 utc
credit by envato elements

Fortunatamente sul web si possono trovare vari consigli che offrono delle “linee guida” per capire come sbarazzarsi di alcuni particolari materiali e oggi vogliamo aiutarvi, facendovi comprendere quale sia il modo migliore per smaltire alcuni degli oggetti che più facilmente possono creare dei dubbi, spiegandovi qual’è il loro posto nelle operazioni di “raccolta differenziata”.

1. Cartone della pizza

Chi non ha mai avuto il dubbio, una volta terminato di mangiare la propria pizza, su dove debba essere gettato il suo involucro? Ovviamente questo dipende da vari fattori: se il cartone è pulito, allora si potrà gettare nella carta; se è sporco è opportuno smaltirlo nell’indifferenziata; se il cartone è biodegradabile, anche se è sporco può essere gettato nell’umido.

2. Pentole e padelle

In questo caso tutto dipende dal materiale utilizzato per la loro costruzione e dalla loro composizione. Se sono pentole in alluminio, si dovranno gettare negli appositi cassonetti della raccolta del metallo; quando si tratta di pentole antiaderenti, andranno gettate nell’indifferenziata; quando si tratta invece di pentole realizzate in ghisa, rame o ferro, allora andranno portate e smaltite nell’isola ecologica.

burned moka pot 2021 08 26 16 15 49 utc
credit by envato elements

3. Utensili in silicone

Chi al giorno d’oggi, all’interno della propria cucina, non possiede almeno un utensile in silicone? Comodi, salvaspazio e molto funzionali, quando giunge il momento di gettarli via non sappiamo proprio come raccapezzarci. Il silicone è un materiale che si può riciclare, ma non va mai smaltito insieme alla plastica. In realtà gli utensili in silicone vanno portati nelle isole ecologiche per un loro corretto riciclo.

4. Utensili in legno

Che si tratti di mestoli, taglieri o qualsiasi altro utensile, i prodotti realizzati in legno hanno bisogno di un procedimento specifico per poter essere riciclati. Proprio per questo motivo il loro smaltimento va fatto all’interno dell’isola ecologica.

5. vaschette di polistirolo

Quando si acquista, ad esempio, la carne al supermercato, oppure una vaschetta di gelato direttamente in gelateria, spesso questi prodotti sono conservati all’interno di apposite vaschette di polistirolo. Sebbene possa essere gettato sia nella plastica, che nel vetro, che nell’alluminio, i comuni solitamente cercano di effettuare una differenza tra quello alimentare e quello da imballaggio. Il primo è consigliabile gettarlo nella plastica, mentre il secondo nell’indifferenziata.

6. Caffettiera

È molto difficile che si giunga al momento di gettare via una caffettiera, in quanto si tratta di un prodotto che ha una vita molto lunga. Sebbene le regole cambino da zona a zona, generalmente l’intera caffettiera andrebbe smaltita nell’alluminio, rimuovendo in precedenza la guarnizione ed il manico, che vanno gettati nella plastica.

fragments of broken yellow plate are located on li 2021 09 01 07 15 58 utc
credit by envato elements

7. Olio esausto

Nonostante molte persone erroneamente gettino l’olio utilizzato per friggere all’interno del lavandino o del wc, in realtà questo andrebbe filtrato e smaltito portandolo negli appositi centri di raccolta.

8. Scolapasta

Che sia di plastica o di metallo, smaltire questo oggetto può risultare davvero complesso. Per questo motivo è opportuno controllare sempre le regole stabilite dal proprio comune di residenza.

9. Caraffe

Sebbene siano realizzate in vetro, che ha il suo apposito smaltimento, le caraffe a dispetto di ciò che si può pensare, sono solitamente realizzato con diversi materiali. Proprio per questo motivo è preferibile gettarle nel bidone della raccolta indifferenziata.

10. Ceramica, terracotta, porcellana

Questi materiali specifici vanno solitamente portati negli appositi centri di raccolta, in modo che possano essere smaltiti con l’apposita procedura.

11. Posate di plastica

Per quelle poche in circolazione che sono rimaste che ancora non è possibile compostare, quando si utilizzano le posate di plastica queste vanno gettate nell’indifferenziata.