Home » Casa » Come far “rivivere” le piante d’appartamento dopo le vacanze

Come far “rivivere” le piante d’appartamento dopo le vacanze

Da

Siete tornati dalle vacanze e avete trovato le vostre piante in uno stato veramente pietoso?

Niente paura, dato che esistono pochi consigli che possono aiutarvi a far tornare le vostre verdi amiche ad uno stato rigoglioso e florido.

Tutto quello che dovrete fare, invece di sbarazzarvene, è seguire poche e semplici procedure, così da aiutarle a riacquistare il loro originale vigore.

Come far “rivivere” le piante d’appartamento dopo le vacanze

Eliminate le parti secche

La prima cosa da fare per rinvigorire le vostre piante, dopo una lunga assenza, è quella di eliminare con molta attenzione tutti i rami, fiori e le foglie secche che si sono formate su di esse.

Questa procedura serve ad eliminare aree inutili della pianta, dandole più spazio per ricevere la luce.

Durante questa fase assicuratevi anche di verificare la possibile presenza di parassiti. Se doveste individuarli applicate un prodotto specifico per la loro eliminazione.

Usate dell’acqua tiepida

Estraete la vostra pianta dal vaso e immergetela per qualche minuto in una bacinella piena di acqua tiepida. Questo processo favorirà la sua reidratazione e agevolerà la sua ripresa. Dopo circa 10 minuti rimuovetela dall’acqua e inseritela nuovamente nel vaso.

Cambiate vaso

Questa procedura è molto importante, dato che mettere la pianta in un vaso più grande consentirà alle sue radici di espandersi con maggiore facilità e crescere quindi in modo più semplice.

LEGGI ANCHE  Guida all’acquisto dei legumi in supermercato: tra confezioni e dettagli da non trascurare

Evitate la luce diretta del sole

Quando volete rinvigorire una pianta, dovete inumidirla più spesso del normale. Utilizzate uno spruzzino per idratare le sue foglie, assicurandovi, tuttavia, di lasciarla in una zona in cui non sia a diretto contatto con i raggi del sole.

È preferibile, in questa fase, spostare la pianta in un luogo ombreggiato e fresco, e rimetterla nella sua posizione originaria solamente dopo che si sarà ripresa.

Verificate l’irrigazione

Se la quantità di acqua che state fornendo alla vostra pianta è errata, potreste peggiorare la sua situazione. Se avete esagerato ad innaffiare la pianta, rimuovetela dal vaso e avvolgete le sue radici con della carta assorbente, per evitare che queste marciscano.

Viceversa, se notate che il terreno è estremamente secco, potrebbe essere opportuno aumentare leggermente i dosaggi giornalieri.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

Potrebbero interessarti…

Le informazioni proposte all’interno del sito rimediincasa.com non costituiscono, in alcun modo, una consultazione medica, una visita o una diagnosi di uno specialista. Le informazioni fornite su sito internet si prefiggono l’obiettivo di integrare e mai sostituire le informazioni che gli specialisti possono dare. I prodotti, i rimedi ed i trucchetti forniti sono a scopo informativo e in nessun modo è possibile garantire dei risultati certi, qualsiasi rimedio citato varia in base alle diverse situazioni.