Come lavare una coperta in casa, senza rovinare i tessuti

Durante il periodo invernale spesso ci si trova ad accucciarsi, magari sul divano, sotto una coperta a guardare un film. Le coperte risultano essere un accessorio essenziale all’interno di ogni casa per riuscire a combattere il freddo e per donare maggiore calore e un tocco di personalità.

Quando arriva il momento di riporle per il periodo estivo è bene lavarle accuratamente, così da trovarle perfettamente pulite non appena serviranno nuovamente. Non tutti sono a conoscenza del fatto che le coperte possono essere lavate anche all’interno della lavatrice che si ha a disposizione in casa, prestando attenzione al tipo di tessuto e alla modalità di lavaggio ottimale per evitare di danneggiarle.

Infatti, una coperta di cotone e una di lana non andranno di certo trattate nello stesso modo e ogni tessuto necessita di cure particolari e accorgimenti specifici che quest’oggi abbiamo deciso di svelare.

a woman spreading a plain quilt across a double be 2022 03 04 02 07 08 utc 1 1 1

Anche le dimensioni e il peso sono un’informazione molto importante, per capire le il nostro elettrodomestico sarà in grado di sostenerlo. È indispensabile, per un risultato perfetto, che anche l’asciugatura si fatta in modo impeccabile, lasciando la coperta all’aria aperta per almeno un paio di giorni, così da evitare che alcune parti rimangano umide.

Se la nostra coperta può essere lavata in lavatrice, è consigliabile utilizzare lavaggi brevi ad una temperatura che non superi i 30 gradi, prediligendo programmi per capi delicati.

Le coperte vanno sempre lavate da sole e senza altri indumenti all’interno dell’oblò, utilizzando un detersivo per capi delicati e visto che la temperatura deve essere bassa, è consigliabile l’utilizzo di un detergente liquido in quando si amalgama all’acqua con maggiore facilità.

È preferibile evitare l’uso di ammorbidenti in quanto, in questo caso, danneggerà il tessuto più rapidamente. Se si vuole propendere, invece, per il lavaggio a mano, è consigliabile farlo all’interno della vasca da bagno, riempiendo quest’ultima con acqua fredda fino a quando la coperta non sarà totalmente ricoperta.

Successivamente si andrà ad aggiungere una piccola quantità di detergente liquido, prediligendo sempre quello per capi delicati. A questo punto non resterà che lasciare in ammollo per circa 20 minuti e di tanto in tanto muovere la coperta in modo che il detersivo non si depositi solo in alcuni punto.

beautiful cheerful girl covered in blanket smiling 2021 08 31 17 00 12 utc 1 1 1

Trascorso il tempo di ammollo, andremo a risciacquare con abbondante acqua fredda e come per il lavaggio in lavatrice, si andrà a stendere all’aria aperta per non meno di due o tre giorni, o comunque fino ad asciugatura completa.

A tal proposito, è bene assicurarsi che l’acqua residua riesca a drenare nel miglior modo possibile, evitando così che ne rimanga accumulata al suo interno. È inoltre importante fare in modo che il sole non colpisca sempre lo stesso punto e quindi, al bisogno, girarlo in modo che si asciughi al meglio.