Come pulire i vetri delle finestre

Da

Le finestre all’interno di un’abitazione risultano essere estremamente importanti, in quanto sono in grado di donare luce, aria e far sembrare la stanza ancora più spaziosa di quello che in realtà è.

Purtroppo però, l’inconveniente con cui si deve combattere spesso è che i vetri sono soliti sporcarsi con estrema facilità e le macchie su di essi risultano estremamente visibili; proprio per questo motivo bisogna pulirli con molta frequenza, facendo diventare il lavoro davvero noioso e stancante.

white 2563976 1280 1

Ma perchè non scoprire insieme quali sono le tecniche da utilizzare per fare in modo che le nostre finestre rimangano pulite più a lungo e quali sono i prodotti da utilizzare per ottenere un risultato perfetto?

La prima cosa da fare è comprendere quale sia l’orario giusto per procedere con questo tipo di faccenda. Molti non ne sono a conoscenza, ma esiste il meteo perfetto per la pulizia delle finestre: una giornata soleggiata, senza vento, con nuvole bianche, in modo tale da riuscire a vedere le macchie in controluce.

Una volta deciso il giorno da dedicare loro, passiamo alla vera e propria pulizia.
In commercio esistono moltissimi prodotti creati appositamente per la pulizia dei vetri, ma nella maggior parte dei casi questi sono ricchi di sostanze chimiche, dannose sia per l’ambiente che per il nostro organismo.

Per fortuna è possibile utilizzare degli ingredienti totalmente naturali, come ad esempio l’aceto bianco, l’ammoniaca e il succo di limone.

Le miscele da provare con questi sono varie e tutte molto efficaci, come ad esempio aceto bianco e detergente per piatti, oppure ammoniaca e acqua, o ancora aceto bianco miscelato al bicarbonato di sodio e acqua.

Una volta deciso il composto che si andrà ad utilizzare, ricordiamo di proteggere il nostro pavimento, ricoprendolo con degli asciugamani o delle lenzuola, in maniera tale che non si macchi e soprattutto che lo sporco finisca totalmente su di esso.

A questo punto, muniti di una spugna non abrasiva, un panno umido ed uno asciutto, andiamo a pulire i nostri vetri.

Se si dovesse trattare di finestre in cui vi è accumulata una grande quantità di grasso e sporco, come solitamente accade nelle cucine, un buon metodo è quello di utilizzare acqua calda e ammoniaca, pulendo l’intera superficie con un panno inumidito e ben strizzato; risciacquare con acqua calda e concludere il tutto lucidando il vetro con un prodotto specifico.

Per le finestre che invece risultano essere più pulite, basterà scegliere il composto che più si preferisce, ricordando di risciacquare ed asciugare con molta cura.