Home » Pulizia » Le alternative naturali alla candeggina, scopriamole insieme

Le alternative naturali alla candeggina, scopriamole insieme

Da

Metodi naturali per sostituire la candeggina.

La candeggina usata da molti sembra essere il rimedio più adatto per sbiancare il bucato o igienizzare le superfici. La candeggina è un detersivo dall’odore particolarmente forte, composto da ipoclorito di sodio che grazie al suo potere ossidante permette di poterla utilizzare in vari modi.

come sostituire la candeggina con prodotti naturali

È un detersivo che può essere utilizzato per sbiancare dei capi, anche a basse temperature, può servire anche per disinfettare i sanitari, i pavimenti e le superfici. Nonostante i suoi mille utilizzi però, la candeggina deve essere utilizzata con particolare attenzione.

Usandolo bisognerebbe infatti proteggersi con dei guanti di gomma perché questo detersivo è a tutti gli effetti un prodotto chimico e può essere corrosivo e pericoloso. Proprio per questi motivi, in tanti cercano di trovare un’alternativa valida che possa essere quindi meno nociva.

Esistono tre prodotti che possono risultare ottimi sostituti della candeggina classica e possono anche avere un impatto migliore sull’ambiente.

come sostituire la candeggina con prodotti naturali

Potreste utilizzare la candeggina delicata, che a differenza di quella classica non è corrosiva. La candeggina delicata infatti contiene il 7% di acqua ossigenata e potrete usarla per eliminare macchie ostinate sia dai capi bianchi che da quelli colorati, perché non danneggia il loro aspetto.

Inoltre questo detersivo è un ottimo igienizzante, sia per il bucato che per pulire varie superfici. Se la lavatrice emana cattivi odori, basterà che mettiate un piccolo dosaggio di candeggina delicata e avviate un lavaggio a media temperatura per eliminarli.

LEGGI ANCHE  Basta 1 ingrediente per far brillare il tuo piano cottura
come sostituire la candeggina con prodotti naturali

Altro valido sostituto della candeggina è l’acqua ossigenata. L’acqua ossigenata in concentrazione del 7%, è un altrettanto valido prodotto per sbiancare e igienizzare il bucato.

Potrete anche usarla per le superfici ma non confondetela con quella che si usa per le ferite, dato che sono due prodotti ben diversi. L’acqua ossigenata che si usa per disinfettare le ferite infatti ha una concentrazione molto più bassa.

Più la concentrazione sale e più l’acqua ossigenata diventa pericolosa. Quindi leggete bene la percentuale di concentrazione e fatene sempre buon uso, maneggiandola con cura.

come sostituire la candeggina con prodotti naturali

Ultimo sostituto della candeggina può essere il percarbonato di sodio. Questo prodotto si usa soprattutto per lavare il bucato, ha una funzione sbiancante e si usa per pre-trattare e igienizzare.

È un ottimo detersivo se si vogliono pulire più a fondo i tappeti però non è adatto invece per lavare i pavimenti perché se unito con l’acqua calda perde il suo utilizzo in quanto non ha più la componente di ossigeno.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

Potrebbero interessarti…

Le informazioni proposte all’interno del sito rimediincasa.com non costituiscono, in alcun modo, una consultazione medica, una visita o una diagnosi di uno specialista. Le informazioni fornite su sito internet si prefiggono l’obiettivo di integrare e mai sostituire le informazioni che gli specialisti possono dare. I prodotti, i rimedi ed i trucchetti forniti sono a scopo informativo e in nessun modo è possibile garantire dei risultati certi, qualsiasi rimedio citato varia in base alle diverse situazioni.