Mai stati così brillanti! Vediamo come pulire alla perfezione i bruciatori del piano cottura

La pulizia della cucina è una tappa fondamentale della routine giornaliera. Ovviamente quest’area della casa necessita di attenzioni molto particolari per quanto riguarda l’igiene, in quanto è il luogo in cui cuciniamo e prepariamo i prodotti che consumiamo ogni giorno.

Tante persone sembrano trascurare alcune specifiche aree della cucina, prediligendone altre, ma se volete essere certi che tutto ciò che consumate sia igienizzato al punto giusto è necessario che anche i fornelli del piano cottura siano puliti e splendenti.

Sicuramente in commercio sono presenti una miriade di prodotti differenti che vi consentiranno una sanificazione adeguata, ma se siete alla ricerca di un sistema naturale e, allo stesso tempo, incredibilmente efficace, allora dovreste continuare a leggere le righe di questo articolo.

Non sempre i cosiddetti “rimedi casalinghi” hanno un’efficacia assoluta ma in questo particolare caso non ci sono dubbi che il risultato finale che si otterrà sarà semplicemente straordinario. Siete curiosi di scoprire qual è questo metodo “della nonna” efficace nel 100% dei casi? Tutto ciò di cui avrete bisogno è munirvi di un ingrediente che, con molta probabilità, avrete già a portata di mano… stiamo parlando dell’aceto di vino bianco.

Questo prodotto è utilizzato quotidianamente da milioni di persone, sia in ambito culinario che per la sanificazione della propria casa. Grazie alla sua azione disinfettante, sbiancante e parzialmente corrosiva, eliminare impurità, incrostazioni e persino batteri nocivi, diventa un gioco da ragazzi.

Logicamente non basta semplicemente versare questo prodotto sul piano cottura per ottenere il miglior risultato possibile, ma è opportuno seguire una semplice prassi di cui adesso vi spiegheremo i punti. Siete pronti a rendere nuovamente brillante il vostro piano cottura come il giorno in cui l’avete acquistato.

La prima cosa da fare sarà versare, all’interno di una pentola, un bicchiere di acqua e tre bicchieri di aceto di vino bianco. Una volta posizionato sul fuoco a fiamma dolce, portare la miscela ad ebollizione e successivamente inserire al suo interno i bruciatori e gli spargifiamma, lasciandoli immersi per circa 5 minuti.

Una volta trascorso il tempo necessario, prestando attenzione a non bruciarsi, estrarre gli accessori e, soprattutto se è presente su di esso dello sporco ostinato, strofinare con l’aiuto di una spugnetta in acciaio.

Una volta ripulito il tutto non resterà che risciacquare con abbondante acqua ed asciugare il tutto con estrema cura in modo tale da non creare problemi una volta riposizionati sul piano cottura.

In questo modo riusciremo ad ottenere dei fornelli perfettamente puliti ed igienizzati, ma soprattutto lucenti come se fossero stati appena acquistati.