Realizzare un laghetto da giardino: consigli per la pianificazione e il design

Quando si ha a disposizione un giardino nella propria abitazione, spesso si cerca un ogni modo di renderlo accogliente, comodo e cercando di realizzare qualche piccolo dettaglio per creare un aspetto ancora più particolare e di grande effetto.

Tra i tanti, sicuramente troviamo la realizzazione di un piccolo laghetto da giardino che, sebbene possa sembrare impossibile, si può realizzare con facilità e senza bisogno della mano di esperti del settore. Ovviamente ci sono delle cose in particolare da prendere in considerazione e alle quali prestare attenzione, come per esempio la posizione, la profondità e la dimensione del nostro laghetto.

Proprio a questo proposito abbiamo deciso di offrire le indicazioni ed istruzioni necessarie per poter costruire nel migliore dei modi un laghetto da giardino senza alcun problema. Scopriamo quindi insieme come fare.

1. La posizione corretta
Quando si progetta un laghetto, è bene considerare di realizzarlo vicino alle sedute, in maniera tale da poter godere appieno della propria creazione, facendo però attenzione alla quantità di luce e di ombra che potrebbe ricevere in quel determinato punto. Infatti le piante acquatiche hanno, solitamente, bisogno di luce ma d’altro canto, l’acqua non deve essere costantemente sotto i raggi solari altrimenti rischia di riscaldarsi troppo. Ecco perché la scelta migliore è quella di un luogo parzialmente ombreggiato, nel quale non arriva la luce diretta durante le ore più calde.

2. Forma e dimensione
Nel momento della realizzazione del progetto, quando si pensa alla forma da dare al proprio laghetto, è bene pensare allo stile del proprio giardino, in modo tale che corrisponda. Per quanto riguarda la dimensione invece, ci sono vari fattori da tenere a mente: un laghetto troppo piccolo, ad esempio, si riscalderà con estrema facilità e di conseguenza, le alghe si formeranno più rapidamente.

3. Realizzazione del laghetto da giardino
La prima cosa da fare quando, a progetto finito, si decide di iniziare la costruzione, è quella di creare i contorni con dei paletti di legno. Successivamente si inizierà a scavare il terreno per realizzare il punto in cui andrà posizionata l’acqua, ricordando di creare delle zone più profonde e altre meno. Una volta terminato sarà necessario posizionare il telo protettivo, in maniera tale che il terreno non assorba acqua, proprio come una piscina in miniatura.

Jenny working on her pond rejuvenation

È possibile inoltre bloccare il rivestimento, in modo tale che non si sposti, utilizzando delle pietre o della ghiaia. A questo punto sarà giunto il momento di riempire il nostro laghetto con l’acqua e una volta terminato il tutto, si potrà decidere quali piante posizionare per completare la decorazione.