Il trucchetto per cucinare i legumi in soli 40 minuti: evitando l’ammollo

Da

Siamo quasi giunti alla fine dell’estate e molte persone cominciano già a pregustare alcuni piatti tipici dei mesi più freddi dell’anno, che hanno come protagonisti i legumi. Questi alimenti sono straordinari per gli effetti che hanno sul nostro organismo e per il sapore che riescono a regalarci, ma a volte la loro cottura può essere piuttosto ostica.

Solitamente siamo abituati a mettere in ammollo legumi di vario tipo, per rendere più semplici le azioni di cottura, ma cosa possiamo fare se accidentalmente lo abbiamo scordato?

female choosing program on electric oven panel 2022 06 28 13 56 39 utc
credit by envato elements

In questi casi, molte persone rinunciano semplicemente alla creazione del loro piatto, ma in realtà esistono tre rimedi molto semplici che possono essere attuati per sostituire questa procedura e gustare i vostri legumi perfettamente reidratati tramite una facile precottura.

Come cuocere i legumi senza ammollo? Ecco tre metodi efficaci

Precottura al forno

Questo primo metodo è davvero semplicissimo e prevede che la cottura dei legumi venga fatta a forno. Tutto quello che dovrete fare è adagiarli all’interno di una teglia da forno, assicurandovi che siano ben distanziati tra loro e versare su di essi circa un dito di acqua. Aggiungete gli aromi che preferite, senza tuttavia mettere il sale e lasciateli cuocere ad una temperatura di circa 160-170°C per circa un’ora. Al termine di questa fase potrete usarli perfettamente morbidi per le ricette che preferite.

express pot g0309a73b0 1280
credit: Pixabay/AnnRve

Precottura in pentola a pressione

Un altro sistema per ammorbidire i legumi è quello di sfruttare l’efficienza di una pentola a pressione. Inserite i legumi al suo interno e aggiungete un cucchiaio di olio d’oliva. Mettete il tutto sul fuoco e lasciate che cuociano per vari minuti. Il tempo cambia in base al tipo di legume, ma solitamente ci vogliono 40 minuti per i ceci, 30 per i fagioli, 25 per i piselli e 20 per le lenticchie. Questo sistema tuttavia è sconsigliato per la preparazione delle fave, quindi se volete realizzare ricette con questi legumi utilizzate le altre procedure.

hispanic mature woman cooking dinner inside vintag 2021 09 03 06 38 54 utc
credit by envato elements

Precottura in pentola classica

Questo è sicuramente il metodo meno rapido ma tuttavia rappresenta indubbiamente quello che preserva meglio il sapore dei legumi. Questa modalità è molto simile all’ammollo, ma consiste nel cuocere in acqua calda e poi fredda i legumi, per un periodo di tempo che oscilla tre le due e le quattro ore. La procedura corretta è quella di sciacquare i legumi e metterli in una pentola piena di acqua bollente per qualche minuto. Trascorso questo tempo bisogna rimuoverli dal fuoco e lasciarli riposare per almeno 3 ore, (4 se si tratta di fave). Dopo che anche questo lasso di tempo sarà trascorso potrete semplicemente cambiare l’acqua e realizzare la ricetta che preferite.