Home » Trucchetti » Metodi naturali per la pulizia del rame: una guida pratica

Metodi naturali per la pulizia del rame: una guida pratica

Da

Con il trascorrere del tempo, i metalli tendono ad assumere dei colori differenti rispetto a quelli che hanno naturalmente e tra questi troviamo il rame che, se non pulito in modo regolare, perde il suo naturale colore rossastro propendendo verso il colore verde.

Questo accade a causa dell’ossidazione che avviene maggiormente a contatto con l’aria e con l’umidità e che va a provocare questa patina chiamata, proprio per il colore che assume, verderame.

Si tratta di un materiale molto utilizzato anche in cucina, infatti molto spesso capita di avere in casa stoviglie e pentole realizzate con questo metallo in quanto posseggono un’ottima conducibilità termica che lo rende adatto alla cottura. Essendo un prodotto che tende ad ossidarsi con facilità, è importante comprendere come effettuare una pulizia completa ed efficace, evitando così di intaccare i cibi che si cucinano al loro interno.

credit by envato elements

Nonostante in commercio siano presenti molti prodotti creati appositamente per la pulizia del rame, soprattutto se si tratta di utensili utilizzati in cucina, è preferibile l’uso di agenti naturali che non vadano ad intaccare il materiale e non creino alcun rischio durante l’utilizzo in cucina. Andiamo quindi a scoprire quali sono gli ingredienti naturali che è possibile utilizzare per riuscire a pulire il rame in modo efficace.

Scopriamo i metodi naturali per pulire il rame

1. Acido citrico

LEGGI ANCHE  10 tecniche fai-da-te per rimuovere i graffi dai mobili in legno
credit by envato elements

Si tratta di un elemento naturale che si trova facilmente in commercio ed è in grado di essere un ottimo alleato nelle faccende domestiche grazie alle sue proprietà, sgrassanti, sbiancanti e anticalcare. Sebbene si trovi anche all’interno del limone, è preferibile utilizzare la versione in polvere in quanto, in questo caso, più efficace e rapida.

Tutto ciò che occorrerà fare sarà posizionare la polvere direttamente sulla superficie da pulire, inumidire il tutto con dell’acqua tiepida o dell’aceto bianco lasciando agire il tutto per qualche minuto e strofinare con l’aiuto di una spugna non abrasiva eseguendo movimenti circolari. Concludere risciacquando accuratamente ed asciugando prestando attenzione che non resti alcuna traccia di umidità.

2. Sale grosso

credit by envato elements

Il sale risulta essere un perfetto alleato anche per la pulizia del rame in quanto tende ad eliminare anche le macchie più ostinate. Per quanto riguarda la pulizia del rame basterà solamente versare il sale sulla nostra pentola, aggiungendo una minima quantità di aceto bianco che aiuterà ad ottenere un maggior effetto sbiancante, e strofinare delicatamente con l’aiuto di un panno morbido. Risciacquare con abbondante acqua ed asciugare con cura in modo tale da evitare che l’umidità possa nuovamente creare le fastidiose striature verdi.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

Potrebbero interessarti…

Le informazioni proposte all’interno del sito rimediincasa.com non costituiscono, in alcun modo, una consultazione medica, una visita o una diagnosi di uno specialista. Le informazioni fornite su sito internet si prefiggono l’obiettivo di integrare e mai sostituire le informazioni che gli specialisti possono dare. I prodotti, i rimedi ed i trucchetti forniti sono a scopo informativo e in nessun modo è possibile garantire dei risultati certi, qualsiasi rimedio citato varia in base alle diverse situazioni.