Home » Pulizia » Ogni quanto lavate gli strofinacci da cucina? Non immaginate quanti batteri ci sono sopra

Ogni quanto lavate gli strofinacci da cucina? Non immaginate quanti batteri ci sono sopra

Da

Tra gli strumenti da cucina più utilizzati ci sono sicuramente gli strofinacci, che nonostante vengano usati per una miriade di cose, spesso ci si dimentica di pulire.

Gli strofinacci però, essendo usati costantemente e per svariate attività, sono un costante veicolo di germi e batteri, a causa delle macchie, dei residui e dell’umidità.

Che vengano utilizzati per asciugare le mani, asciugare le stoviglie o ripulire i vari ripiani di lavoro della cucina, questi si riempiono appunto di macchie, germi, e sporcizia.

Proprio per questo motivo è importante pulirli ed igienizzarli al meglio, in maniera tale da ottenere una detersione e pulizia evitando quindi proliferazioni indesiderate. Andiamo quindi a scoprire quindi qualche consiglio utile per ottenere il risultato migliore.

Lavaggio costante degli strofinacci

Soprattutto quando si acquistano prodotti nuovi, spesso il pensiero comune è che il tessuto sia perfettamente pulito. In realtà non è così in quanto anche se coperto e nuovo, il tessuto può essere, anche se appena comprato, può creare proliferazione di germi e batteri. Proprio per questo motivo è sempre preferibile lavare anche gli strofinacci appena acquistati prima di utilizzarli in modo tale da non correre alcun rischio.

Risciacquo scrupoloso e adeguato

Una volta effettuato il lavaggio, anche il risciacquo è molto importante per assicurarsi di aver eliminato macchie e germi nella sua totalità. Un piccolo trucco che è possibile utilizzare è quello di inserire il panno umido all’interno del forno a microonde per ottenere una pulizia ed un’igienizzazione più accurata.

LEGGI ANCHE  4 modi per disinfettare le spugne da cucina

Pulizia quotidiana

Per ottenere una perfetta e costante igienizzazione, è consigliabile effettuare i lavaggi degli strofinacci giornalieri, utilizzando delle temperature elevate, così da rimuovere germi e batteri. È preferibile, infatti, impostare un programma in lavatrice ad una temperatura dai 60 gradi in su oppure, se si decide di effettuare il lavaggio a mano, è consigliabile utilizzare dei guanti per evitare possibili scottature a causa dell’acqua calda.

Asciugatura immediata

Per evitare proliferazione di germi e batteri causati dall’umidità, è opportuno mettere ad asciugare gli strofinacci immediatamente così da evitare e di conseguenza favorendo lo sviluppo di germi e batteri.

Utilizzo dello smacchiatore

Per ottenere una perfetta rimozione delle macchie è sempre consigliabile utilizzare lo smacchiatore, applicandolo e lasciandolo agire per qualche minuto prima di effettuare il consueto lavaggio.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

Potrebbero interessarti…

Le informazioni proposte all’interno del sito rimediincasa.com non costituiscono, in alcun modo, una consultazione medica, una visita o una diagnosi di uno specialista. Le informazioni fornite su sito internet si prefiggono l’obiettivo di integrare e mai sostituire le informazioni che gli specialisti possono dare. I prodotti, i rimedi ed i trucchetti forniti sono a scopo informativo e in nessun modo è possibile garantire dei risultati certi, qualsiasi rimedio citato varia in base alle diverse situazioni.